19 Settembre 2020
NEWS

6° GIORNATA: US SCALESE-LA SCALA vs REAL ISOLA

22-10-2014 23:06 - Stagione 2014-2015
Lunedì 27 Ottobre 2014
Stadio ´Comunale´ La Scala - h 21.15

US SCALESE-LA SCALA - 2
REAL ISOLA - 1


Marcatori: Thiobou Pape ´´Bouba´´ (2)

commento, foto e video intervista gentilmente offerto da CalcioUI.com

US SCALESE-LA SCALA (4-4-2): Tani - Annicchiarico, Carrai, Bagni, Sollazzi - Scali, Costagli (70´ Senesi), Mainardi, Picchi (80´ Riccio) - Thiobou, Caponi (54´ Monti). A disp. Giunti, Bacchi F., Bacchi L., Panchetti. All. Valori.
REAL ISOLA (4-4-2): Khingava - Scherillo, Rossi, Turini, Tacconi - Laschetti (51´ Bartoli), Calderaro (64´ Poli), Toni, Cavataio R. - Cavataio S., Guardini. A disp. Susini, Scalia, Taddei, Innocenti, Baronti. All. Martini.
Arbitro: Di Mauro coadiuvato da Almonti e Cappelli.

Marcatori: 22´ e 79´ Thiobou (S); 28´ Laschetti (I).

Il derby dei derby dei derbyssimi non tradisce le attese. Nonostante la fredda serata il "Granocchi" di La Scala è esaurito in ogni ordine di posto con molta gente assiepata anche nelle curve dietro le due porte. Numerosi i vip in tribuna da Mou Cammilli al Principe Albini passando per l´Uomo in Frac Signorini in piumino e il nuovo Ct della Nazionale Alano Galligani, ma anche Pippo Bellucci e Rubino oltre a Maicon Cioni e Cavallini (in cerca di sistemazione dopo aver rescisso il contratto col Real Isola) e Casini (infortunato alla spalla). Mister Stefano Valori presenta la sua squadra con un centrocampo a rombo dove Simone Scali è il vertice basso davanti alla difesa e Dario Picchi quello alto in appoggio della coppia offensiva composta da Buba Thiobou e Caponi. Dall´altra parte l´ex Pippo Martini risponde con una difesa a 4 con capitan Tacconi esterno sinistro e il rientrante Laschetti largo a destra a centrocampo con Salvatore Cavataio in appoggio all´altro grande ex Andrea Guardini davanti. Dopo una prima fase di studio è proprio il Real Isola a rendersi pericoloso per primo: spunto sulla sinistra di Salvatore Cavataio e palla in dietro per l´accorrente Guardini, che di piatto sinistro non riesce ad angolare il proprio rasoterra, l quale finisce docile docile tra le braccia del numero uno dei numero uno Emiliano Tani. La replica della Scalese arriva al 15´ quando l´ex Ferruzzino White Duck Mainardi scaglia una sassata dai 25 metri che Kukuri Khingava è abile a deviare sopra la traversa con un gran colpo di reni. I gialloblu locali sembrano pian piano sciogliersi ed al 22´ trovano infatti il vantaggio: geniale imbucata centrale di Picchi per il puntuale taglio di Buba, che di sinistro gira di prima intenzione alle spalle di Khingava. Pisiu aziona il tabellone elettronico: Scalese 1 Isola 0, marcatore la solita "pantera nera" Thiobou. Al Real Isola, però, non manca certo il carattere e la reazione arriva immediata: corre il 25´ quando Guardini impegna severamente Tani con un diagonale mancino in corsa. E´ il preludio al pareggio che arriva al 28´ quando Laschetti approfitta di una ingenuità difensiva gialloblu per evitare Tani in uscita e depositare in fondo al sacco da posizione angolata. La prima frazione si chiude sul risultato di parità, mentre la ripresa si apre con un Real Isola dal baricentro più alto. Le occasioni migliori, però, le ha la Scalese ancora con Buba al 13´ (Khingava salva in corner) e Mondial Monti che prova la conclusione da Roffia invece di servire Picchi per un più comodo 3 contro 2 in velocità. Col passare dei minuti, però, la gara si fa più spezzettata con le due formazioni che sembrano avere più paura di perdere che coraggio di affondare, ma quando ormai il pareggio sembrava pronto per essere archiviato ecco la zampata felina di bomber Thiobou: la "pantera nera" di La Scala si coordina in un fazzoletto ed infila l´angolino basso alla sinistra di Khingava sugli sviluppi di un corner battuto da Picchi. Le tribune del "Granocchi" tremano, impossibilitate a contenere l´entusiasmo gialloblu. Nei minuti di recupero la Scalese potrebbe anche triplicare le marcature. Mondial Monti viene infatti atterrato in area da Rossi con il signor Di Mauro che non ha dubbi nell´indicare il dischetto, Buba però ha già tanti palloni a casa e rifiuta quindi di portarsi via anche questo per l´hattrick di giornata, Khingava intuisce e respinge. Il 3-1 sarebbe stata una punizione troppo severa per un buon Real isola, ma la sostanza del derby non cambia: dopo due anni si tinge di gialloblu scalese.




Realizzazione siti web www.sitoper.it