23 Settembre 2020
NEWS

COPPA DI LEGA 2015-2016: CAMPEONES

10-04-2016 10:23 - Stagione 2015-2016
Sabato 9 Aprile 2016
Arena Garibaldi - Stadio Romeo Anconetani - PISA - h. 14:30

US SCALESE-LA SCALA - 1
GS SAN DONATO 1981 - 1
(4-2 d.c.r.)

Marcatori: Mainardi



SCALESE: Giunti, Annicchiarico, Riccio, Brotini, Monti (65’ Caponi), Panchetti, Anedda, Mainardi (67’ Cavallini), Thiobou, Picchi (55’ Baicchi), Costagli. A disp., Fontanelli, Adorni, Carrai, Senesi. All. Valori.
SAN DONATO: Caputo, Caroti, Muro, Santoli, Fidanza P., Bernardini (48’ Meliani D.), Lucchesi (80’ Luschi), Donati, Cervelli, Fidanza M., Meliani A. A disp. Corona, Guerra, Lo Piano. All. Fanteria.
Reti: 20’ Mainardi (SC); Fidanza (SD)
Rigori: Santoli (SD) fuori; Thiobou (SC) gol; Cervelli (SD) fuori; Costagli (SC) gol; Meliani Al. (SD) gol; Brotini (SC) gol; Fidanza M. (SD) gol; Anedda (SC) gol

L’Arena Garibaldi di Pisa è il palcoscenico dove oggi si è scritta la storia del calcio amatoriale. L’etere ha potuto vivere in direttissima tutte le emozioni delle finali regionali di Coppa di Lega e Coppa Toscana. I primi a scendere in campo per l’EuropaLeague sono Scalese e San Donato, che si sono già affrontate nel secondo girone eliminatorio (rocambolesco 4-4 con vittoria finale ai rigori dei gialloblu. Pisiu apre i cancelli dell’Arena con la sua polaroid, mentre all’ingresso in campo delle due squadre si può notare una Scalese in formazione tipo con Annicchiarico e Anedda a coprire tutto l’out di destra mentre Buba funge da riferimento offensivo con Monti che giostra sulla sinistra e “Il Dieci” a orchestrare il gioco nella zona nevralgica. Dall’altra parte il San Donato si schiera a specchio con una difesa a quattro, Fidanza attaccante centrale e Lucchesi e bomber Cervelli ai suoi fianchi.
I valderani iniziano con un piglio più deciso, ma con il passare dei minuti la Scalese prende le misure ed inizia a farsi vedere in avanti con Buba e Anedda. Le occasioni vere e proprie scarseggiano ma la pressione scalese si alza e al 20’ arriva il vantaggio: cross morbido di Buba dalla destra e piatto sinistro chiuso in rete da distanza ravvicinata di “White Duck” Mainardi. Sbloccato il risultato i gialloblu sembrano in grado di gestire il vantaggio e colpire ancora ma proprio allo scadere della prima frazione incassano il pari con una splendida conclusione dal limite dell’area di Matteo Fidanza, che sbatte sul palo alla destra di Giunti e si infila in rete per il boato dei tifosi biancazzurri, che pareggiano quello udito fino a Livorno da parte dei supporters scalese quando Mainardi aveva portato in vantaggio i gialloblu.
La ripresa si apre senza nessun cambio, ma con una Scalese subito proiettata in avanti: passa appena un minuto e Buba sfiora il palo alla sinistra di Caputo. Lo stesso attaccante di colore ha un’altra clamorosa chance su assist di MondialMonti, ma colpisce in maniera sporca e la sfera si spegne sul fondo. La Scalese insiste, ma Anedda calcia debole da dentro l’area di rigore e poco dopo chiama ancora alla parata Caputo su un colpo di testa. A questo punto le occasioni per i ragazzi di mister Valori si susseguono, ma manca concretezza al momento di concludere. Così si va ai rigori con il San Donato che sbaglia i primi due penalty con capitan Santoli e bomber Cervelli. Thiobou e Costagli, invece, non falliscono. Dopo la freddezza di Brotini, poi, è quella decisiva di Anedda a far colorare di gialloblu l’”Arena Garibaldi”.


Fonte: Calcio UI (www.calcioui.com)

Realizzazione siti web www.sitoper.it